Cappotto termico? Prima è meglio risolvere l’umidità dei muri

La realizzazione di un cappotto termico su un edificio (altresì chiamato isolamento a cappotto) consente di conseguire di tre significativi vantaggi: minore dispersione di energia dato che il cappotto termico è in grado di mantenere alte le temperature interne nei mesi invernali mentre in quelli estivi impedisce al caldo di farsi strada; migliore isolamento acustico; aumento del valore di mercato dell’immobile.

A questo punto verrebbe da chiedersi: perché non ho mai pensato di realizzare un cappotto termico?

Il cappotto termico: un ottimo isolante, ma attenti all’umidità ascendente (umidità di risalita)

Di solito il cappotto, quantomeno nel nostro Paese, viene realizzato su piccoli edifici, ville e villette e nei condomini mediante l’applicazione di panelli (in materiali sintetici o naturali e minerali). È in grado di ridurre i ponti termici, ovvero le zone fredde provocate da discontinuità costruttive. Quello che non può fare è invece risolvere i problemi di umidità ascendente (o umidità di risalita). Applicare il cappotto termico su un muro interessato dal fenomeno dell’umidità ascendente non è mai, infatti, una buona cosa. La copertura del muro umido potrebbe addirittura peggiorare la situazione. D’altronde l’acqua e l’umidità, presenti nella muratura già in precedenza, non possono evaporare e quindi finiranno per intaccare, dopo qualche mese, anche la nuova struttura.

Cappotto termico: prima di tutto, risolvere l’umidità ascendente

Questo intervento di deumidificazione mediante barriera chimica (si veda video sotto), che precede l’applicazione di un cappotto termico esterno, permette di risolvere definitivamente il problema dell’umidità ascendente (umidità di risalita). In questo modo, quando si applicheranno i pannelli del cappotto termico, a distanza di qualche mese, non ci saranno problemi e non si dovrà più temere la comparsa di acqua e umidità sui muri e le relative conseguenze.

Contattateci per richiedere qualsiasi informazione sull’umidità ascendente, sugli interventi deumidificanti dei muri, sulla barriera chimica e sulle lavorazioni che volete svolgere e che riguardano le vostre abitazioni, uffici, immobili, etc.

Lascia un commento